Mastodon
Installazione e configurazione server DNS (Parte 4) - Installazione Unbound (IT) - Edoardo Tosin

← BACK

Published 31 Dec 2022

Installazione e configurazione server DNS (Parte 4) - Installazione Unbound (IT)

Nella parte precedente è stato spiegato come installare Pi-Hole.

Installazione Unbound

Installazione pacchetto

Ora di può procedere all'installazione del DNS resolver Unbound con il comando sudo apt install unbound. È possibile che venga richiesta la password utente poiché viene lanciato con i privilegi di amministratore. In caso affermativo inserirla e premere Invio.

Unbound 1

Confermare l'installazione dell'applicazione scrivendo y e premendo Invio.

Unbound 2

Finita l'installazione è possibile che comparirà qualche messaggio in scritto in rosso come segue. Si può ignorare dato che non influisce sul funzionamento del sistema e delle sue applicazioni.

Unbound 3

Scaricamento ip risoluzione server di registrazione dei domini

Ora è possibile scaricare la lista degli IPv4 e IPv6 per risolvere i server di registrazioni dei domini. Per far ciò usare la seguente stringa: wget -O root.hints https://www.internic.net/domain/named.root sudo mv root.hints /var/lib/unbound/.

Unbound 4

Premere Invio per lanciare il tutto.

Unbound 5

Configurazione file

È necessario modificare il file di configurazione di Unbound. Per far ciò scrivere il comando sudo nano /etc/unbound/unbound.conf.d/pi-hole.conf e confermare con la password utente siccome viene eseguito con privilegi di amministratore.

Unbound 6

All'interno del file vuoto dovrà essere inserito il seguente testo:

server:
    # If no logfile is specified, syslog is used
    # logfile: "/var/log/unbound/unbound.log"
    verbosity: 0
    interface: 127.0.0.1
    port: 5353
    do-ip4: yes
    do-udp: yes
    do-tcp: yes
    # May be set to yes if you have IPv6 connectivity
    do-ip6: no
    # You want to leave this to no unless you have *native* IPv6. With 6to4 and
    # Terredo tunnels your web browser should favor IPv4 for the same reasons
    prefer-ip6: no
    # Use this only when you downloaded the list of primary root servers!
    # If you use the default dns-root-data package, unbound will find it automatically
    #root-hints: "/var/lib/unbound/root.hints"
    # Trust glue only if it is within the server's authority
    harden-glue: yes
    # Require DNSSEC data for trust-anchored zones, if such data is absent, the zone becomes BOGUS
    harden-dnssec-stripped: yes
    # Don't use Capitalization randomization as it known to cause DNSSEC issues sometimes
    # see https://discourse.pi-hole.net/t/unbound-stubby-or-dnscrypt-proxy/9378 for further details
    use-caps-for-id: no
    # Reduce EDNS reassembly buffer size.
    # Suggested by the unbound man page to reduce fragmentation reassembly problems
    edns-buffer-size: 1472
    # Perform prefetching of close to expired message cache entries
    # This only applies to domains that have been frequently queried
    prefetch: yes
    # One thread should be sufficient, can be increased on beefy machines. In reality for most users running on small networks or on a single machine, it should be unnecessary to seek performance enhancement by increasing num-threads above 1.
    num-threads: 1
    # Ensure kernel buffer is large enough to not lose messages in traffic spikes
    so-rcvbuf: 1m
    # Ensure privacy of local IP ranges
    private-address: 192.168.0.0/16
    private-address: 169.254.0.0/16
    private-address: 172.16.0.0/12
    private-address: 10.0.0.0/8
    private-address: fd00::/8
    private-address: fe80::/10

Link al file di riferimento: pi-hole.conf

Alle righe che iniziano con interface e port (in questo caso contengono rispettivamente 127.0.0.1 e 5353) avranno le stringhe che successivamente verrano inserite nelle impostazioni di Pi-Hole da interfaccia web.

Unbound 7

Per uscire premere CTRL+X. Chiederà se si vuole salvare e confermare scrivendo y e premere Invio.

Unbound 8

Confermare il nome e percorso di salvataggio del file premendo Invio.

Unbound 9

Verifica correttezza file

Per avere la certezza che il file sia stato salvato correttamente copiare il seguente comando sudo cat /etc/unbound/unbound.conf.d/pi-hole.conf e premere Invio per eseguirlo.

Unbound 10

Controllare che sia uguale a quanto precedentemente copiato.

Unbound 11

Riavvio servizio Unbound

Riavviare Unbound per caricare la nuova configurazione: sudo service unbound restart e premere Invio. È possibile che venga richiesta la password utente poiché viene lanciato con i privilegi di amministratore. In caso affermativo inserirla e premere Invio.

Unbound 12

Verifica funzionamento DNSSEC

I seguenti comandi servono a verificare che DNSSEC funzioni in modo corretto. Primo comando: dig pi-hole.net @127.0.0.1 -p 5353

Unbound 14

Il seguente comando dovrebbe ritornare SERVFAIL senza nessun indirizzo IP: dig sigfail.verteiltesysteme.net @127.0.0.1 -p 5353.

Unbound 16

Questo comando dovrebbe ritornare NOERROR con un indirizzo IP: dig sigok.verteiltesysteme.net @127.0.0.1 -p 5353. Se entrambi ritornano in modo corretto allora DNSSEC funziona.

Unbound 18

Parte successiva